Cooperazione bilaterale

 

 

Le relazioni tra il Messico e l’Italia in ambito culturale ed educativo si sono sempre più consolidate, sin dagli anni sessanta, grazie alla sottoscrizione, l’8 ottobre 1965, dell’Accordo di Scambio Culturale tra il Messico e l’Italia.

 

La più recente Sottocommissione mista di cooperazione educativa, culturale, scientifica e tecnologica, si è svolta a Roma il 17 ottobre 2017, nell’ambito della V Riunione della Commissione Binazionale Messico-Italia. In tale occasione, sono stati rivisitati i punti della collaborazione in materia, al fine di aggiornare i progetti del Programma di Cooperazione Educativa e Culturale in vigore, per il periodo 2015-2018, sottoscritto dai due Paesi il 9 marzo 2015, a Città del Messico.

 

Nella stessa occasione, è stato firmato l’Accordo di Coproduzione Cinematografica tra gli Stati Uniti Messicani e il Governo della Repubblica Italiana.

 

 

Educazione e scambio accademico

 

 

In materia educativa si continua a favorire lo scambio di studenti, professori e ricercatori, grazie alla partecipazione di enti governativi dei due Paesi, insieme ad istituzioni educative di eccellenza. Esistono oltre 100 accordi interistituzionali che contribuiscono a consolidare la relazione bilaterale negli ambiti culturale ed educativo.

 

Negli ultimi anni si è continuato a mantenere un buon livello di collaborazione tra le diverse istituzioni di educazione superiore dei due Paesi. Tra le attività accademiche sostenute da questa Missione, si segnalano:

 

  • Dal 1 al 11 maggio 2018 si è svolto il XXXIV Congresso Internazionale di Americanistica, a Perugia, con attività parallele a Salerno, Padova e Roma, con la partecipazione di circa 60 esperti di diverse istituzioni accademiche messicane.

 

  • Dal 20 al 22 settembre 2017 si è tenuto il VI Congresso Internazionale di Miti Preispanici e Classici nella Letteratura Latinoamericana, presso l’Università La Sapienza di Roma, a cui hanno partecipato accademici di 13 università messicane, tra cui l’Università Nazionale Autonoma del Messico (UNAM), l’Università di Guadalajara e l’Università di Monterrey.

 

  • Dal 26 al 30 de settembre 2017 si è svolto il XVII Congresso Internazionale dell’Associazione Ispanica di Letteratura Medioevale, presso La Sapienza di Roma, con l’assistenza di docenti messicani dell’UNAM, il Collegio del Messico (COLMEX) e l’Università Autonoma Metropolitana-Iztapalapa.

 

  • Ogni anno si realizza, presso l’Università La Sapienza di Roma, la Cattedra di Studi Mesoamericani, con la partecipazione di un esperto messicano. Nel 2016 sono stati ospiti il Dr. Leonardo López Luján, direttore del Museo del Templo Mayor e il Dr. Federico Navarrete Linares, dell’Istituto di Ricerca Estetica dell’UNAM.

 

  • L’Università Nazionale Autonoma del Messico conta con un Lettorato di Cultura Messicana e Lingua Spagnola, presso l’Università di Bologna, a carico del Dr. Héctor Rodríguez de la O. 

 

Inoltre, il Messico e l’Italia favoriscono lo scambio di studenti, ricercatori ed esperti, tramite la concessione reciproca di borse di studio. In tal senso, il Messico offre, agli studenti italiani, 10 borse di studio annuali per specializzazioni post laurea.

 

 

 

 

Scienza e Tecnologia

 

Il Messico e l’Italia riconoscono la crescente importanza della scienza e la tecnologia per lo sviluppo dei due Paesi e, per tanto, l’importante aspetto che assumono questi settori nel consolidamento della relazione bilaterale, attraverso la cooperazione negli atenei e negli istituti di ricerca dei due Paesi.   

 

Il quadro giuridico che regge tali rapporti è l’Accordo di Cooperazione Scientifica e Tecnologica Messico-Italia, sottoscritto a Città del Messico il 19 settembre 1997, entrato in vigore il 10 luglio 2000.

 

La cooperazione scientifica e tecnologica presso gli atenei e gli istituti di ricerca messicani ed italiani è un fattore di consolidamento delle relazioni bilaterali. Tramite il lavoro congiunto si può promuovere la collaborazione nell’innovazione tecnologica dei settori imprenditoriali dei due Paesi.

 

In tal senso, si segnala il Memorandum d’Intesa sottoscritto tra l’Agenzia Spaziale Messicana e l’Agenzia Spaziale Italiana, il 3 ottobre 2012.

 

Durante la V Riunione della Commissione Binazionale Messico-Italia, tenutasi il 17 ottobre 2017 a Roma, nell’ambito della Sottocommissione di cooperazione scientifica e tecnologia, sono stati sottoscritti i seguenti accordi di collaborazione:

 

  • Memorandum d’Intesa tra il Centro di Ricerca e Assistenza in Tecnologia e Disegno dello Stato di Jalisco (CIATEJ) e l’Istituto di Composti Polimerici e Biomateriali d’Italia.

 

  • Accordo Tecnico di Cooperazione tra il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e il Centro di Ricerca e Studi Avanzati dell’Istituto Politecnico Nazionale del Messico (CINVESTAV).

 

  • Si è rinnovato l’Accordo di Cooperazione Scientifica e Tecnologica tra il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e il Consiglio Nazionale di Scienza e Tecnologia (CONACYT), ed il rispettivo programma di lavoro.

 

Al contempo, durante la V Riunione della Commissione Binazionale è stato sottoscritto il Programma Esecutivo di Cooperazione Scientifica e Tecnologica tra la Repubblica Italiana e gli Stati Uniti Messicani per il periodo 2018-2020, con 14 progetti congiunti.

 

 

Il Messico e l’Italia sono consapevoli che la cooperazione scientifica e tecnologia rappresenta un importante strumento per il consolidamento delle loro relazioni. Il lavoro congiunto negli ambiti della generazione di conoscenza e dell’innovazione tecnologica, aumenta la competitività dei loro centri di ricerca scientifica e, al contempo, la capacità degli stessi di trasferire nuove tecnologie alle industrie ed alle imprese.

 

Nel quadro dell’Accordo di Cooperazione Scientifica e Tecnologica, 29 tra istituti e facoltà di diversi Atenei e Scuole Superiori messicani ed italiani hanno ricevuto incentivi per realizzare soggiorni di ricerca nel Paese ospite, secondo cronogrammi stabiliti, e hanno svolto 29 programmi scientifici in diverse discipline, quali matematica, fisica, chimica, geologia, informatica, ingegneria, farmacologia, biologia, biotecnologie ed energia.

 

Al fine di promuovere la collaborazione tra le comunità scientifiche, da luglio a settembre 2002, i rispettivi Ministeri degli Affari Esteri hanno diffuso un bando congiunto che ha reso possibile selezionare progetti di eccellenza -presentati unitamente da scienziati messicani ed italiani- secondo i seguenti criteri: congruenza con gli orientamenti dello sviluppo della scienza e della tecnologia nei due Paesi; presenza di piccole e medie imprese; aumento dei potenziali per l’innovazione tecnologica.

 

Il bando per il Programma 2005 – 2007, è aperto dal 2003. Gli interessati possono inviare una comunicazione a: Esta dirección de correo electrónico está siendo protegida contra los robots de spam. Necesita tener JavaScript habilitado para poder verlo.